Sparti! Lavoro e buon senso siculo.

Forse è l’espressione che amo di più. Non solo del siciliano, ma di tutte le lingue che, bene o male, capisco e parlo.

“Sparti!”, che si pronuncia quasi “Spaitte”, con la “rt” che tende a doppia “t” e la “i” finale che vira ad “e”.

Definirne il significato è cosa ardua. Qualcuno ci ha tentato, qui e .

“Sparti!” si usa per sottolineare certe assurdità, o certe ovvietà. Un fuori luogo, in genere, che sia di azione o di affermazione. “E sparti parra” sta per “ed ha pure il coraggio di parlare”. Lo “sparti” solitario in risposta ad qualcosa può voler dire “è una tale banalità” oppure “ma con quale coraggio” o anche “e ci mancherebbe altro”.

E in questi tempi strani, “sparti” è espressione utilissima.

Oggi ho visto questo:

youtrend

 

Youtrend annuncia su facebook che ricerca collaboratori. E specifica che “tutte le collaborazioni sono retribuite”.

“Sparti!”.

Strani tempi, questi, nei quali è d’uopo specificare che il lavoro richiesto sarà pagato…

Annunci

Informazioni su Simone Tulumello

Researcher in Planning and Geography at ULisboa, Institute of Social Sciences. Keen in cities, politics, photography and electronic music. Lover of cities, especially Palermo and Lisbon, in a complicated relationship with Memphis TN.
Questa voce è stata pubblicata in linguaggio, riflessioni ed idee e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Sparti! Lavoro e buon senso siculo.

  1. Pingback: moVimento bla bla bla | Simone Tulumello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...