Morte di un fotografo

Il racconto che Gabriele Basilico ha fatto delle città negli ultimi decenni è andato ben oltre la sua personalità di fotografo e critico.

Le sue fotografie, la coerenza, precisione e la significanza dei suoi lavori sono divenute un immaginario comune che prescinde dalla conoscenza di chi le ha scattate, prodotte.

Tanto che non c’è nessuno che, nel vedere una sua fotografia, non la “riconosca” in quanto significante, anche se di Gabriele Basilico non ha mai sentito parlare.

Il racconto che queste fotografie costruiscono continuerà anche ora che Gabriele Basilico è morto, negli occhi di ogni fotografo, di ogni architetto, di ogni urbanista, di ogni amante della città come luogo dell’uomo.

9

Fonte http://www.studioguenzani.it
Annunci

Informazioni su Simone Tulumello

Post-doc researcher in Planning and Geography at ULisboa, Institute of Social Sciences. Keen in cities, (Italian) politics, photography, electronic music, and food. Lover of cities, especially Palermo and Lisbon, in a complicated relationship with Memphis TN.
Questa voce è stata pubblicata in città, fotografia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Morte di un fotografo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...