Addio alle larghe intese?

Qui si vorrebbe sommessamente ricordare che il governo Monti è nato da un parlamento nel quale c’era una maggioranza più ampia di quella che l’Italicum garantisce.

Insomma il refrain “con la nuova legge addio a larghe intese e governi tecnici”, non ha alcuna evidenza empirica.

D’altronde, nello scorso e in questo parlamento, i “partitini” sono tutti nati dopo le elezioni, dalle ristritturazioni interne e dalla creazione di nuovi gruppi parlamentari.

Insomma, qui si vorrebbe sommessamente sottolineare che non è una legge che può imporre una “mentalità” bipoare, come ben ricorda oggi Luciano Canfora.

Insomma, sta legge elettorale è in grado di cancellare le minoranza, forse, non certamente di creare quello che dovrebbero creare i partiti: il consenso.

Annunci

Informazioni su Simone Tulumello

Post-doc researcher in Planning and Geography at ULisboa, Institute of Social Sciences. Keen in cities, (Italian) politics, photography, electronic music, and food. Lover of cities, especially Palermo and Lisbon, in a complicated relationship with Memphis TN.
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...